La nuova tassa alle Bahamas: aliquota IVA del 10% per il noleggio di yacht

Se state prendendo in considerazione una vacanza in yacht a noleggio alle Bahamas, dovrete prendere in considerazione un nuovo costo nel vostro bilancio. Il governo delle Bahamas ha recentemente introdotto una nuova tassa sul noleggio di imbarcazioni da diporto.

Dal 1° luglio 2022, qualsiasi contratto di noleggio di imbarcazioni da diporto firmato è soggetto alla nuova aliquota IVA del 10%. La nuova tassazione si applica a tutti gli yacht da noleggio battenti bandiera straniera.

Aumento delle tasse alle Bahamas: cosa ha spinto il governo a prendere questa decisione?

L’economia delle Bahamas si basa principalmente sull’industria del turismo. In quest’area, la maggior parte dei proventi proviene dal settore marittimo, che generalmente attrae individui facoltosi con un reddito elevato e una capacità di spesa superiore alla media.

Secondo diversi esponenti, la decisione del governo di introdurre una nuova tassa risponde all’esigenza di ridistribuire i proventi derivanti da queste attività tra la popolazione e i lavoratori locali, cercando di evitare, per quanto possibile, che la maggior parte dei profitti vada quasi interamente a società straniere.

In secondo luogo, la modifica della tassazione è vista come un modo per standardizzare e creare condizioni di parità con i tour operator e gli operatori di escursioni locali, che hanno sempre pagato l’IVA, così come le tasse per le licenze commerciali e le tasse sull’immigrazione, che gli intermediari stranieri non sono invece tenuti a pagare.

Infine, l’introduzione di una tassa sul noleggio di yacht è valutata positivamente anche in ambito ambientale, come compensazione per l’utilizzo dell’ambiente marino e delle immense risorse naturali che questo Paese mette a disposizione dei suoi visitatori.

Il Ministero delle Finanze delle Bahamas ritiene che questa tassa sia del tutto razionale e non influisca negativamente sul numero di yacht che visitano ogni anno più di 700 isole. A sostegno di questa tesi, vengono indicate le aliquote IVA imposte da altri Stati, come la Grecia (24%) e la Spagna (22%), sottolineando come questo tipo di imposta non incida sul loro mercato della nautica da diporto.

Correlato: Quanto costa una vacanza in yacht alle Bahamas?

Come funzionava prima? A quanto ammontava l’IVA sul noleggio di yacht prima del luglio 2022 alle Bahamas?

Il settore del noleggio di yacht ha goduto a lungo di un’esenzione da questa tassa e finora era soggetto solo a una tassa del 4% per il dipartimento portuale.

Questo ha reso il noleggio alle Bahamas molto facile e molto conveniente per i diportisti di tutto il mondo, che hanno potuto godere delle spiagge dorate e baciate dal sole di centinaia di isole e atolli disabitati senza il sovraccarico di tasse.

Consigliato: Itinerario di 7 giorni di noleggio barche alle Bahamas da Nassau

Quali sono i principali timori degli operatori del settore?

La risposta delle parti coinvolte nel provvedimento non si è fatta attendere, esprimendo tutte le loro perplessità legate soprattutto alla scarsa tempestività con cui la norma è stata applicata, considerando gli sforzi che l’intera regione delle Bahamas ha fatto per attrarre costantemente un maggior numero di turisti in barca.

Tuttavia, i timori maggiori degli operatori sono legati alla concorrenza dei vicini Caraibi.

Molti broker di yacht charter potrebbero decidere di spostare le loro flotte di yacht nelle acque vicine di Antigua o nel resto dei Caraibi, che storicamente impongono una tassazione molto bassa o addirittura inesistente.

Con la tassazione attualmente in vigore, il costo del noleggio di uno yacht dello stesso tipo e delle stesse dimensioni alle Bahamas può costare diverse migliaia di dollari in più rispetto ad altre isole caraibiche.

In questo caso, le Bahamas si troveranno a combattere contro la concorrenza con l’unica arma rimasta a loro disposizione, ovvero le bellezze paesaggistiche e naturali di cui sono ricchissime.

Correlato: Qual è il momento migliore per noleggiare uno yacht alle Bahamas?

Quali sono i cambiamenti sostanziali per i clienti che noleggiano yacht?

È quasi trasparente che l’aumento dei costi per i broker di charter si trasformerà in un aumento della spesa per i clienti, che subiranno una tassazione più che tripla rispetto a qualche mese fa.

In pratica, il 10% dell’IVA si aggiungerà al già noto 4%, raggiungendo il 14%.

Da un punto di vista geografico, saranno probabilmente i proprietari di yacht privati e i charter con sede a Miami che visitano frequentemente le Bahamas a essere maggiormente colpiti da questa nuova aliquota fiscale.

Tuttavia, le Bahamas sono e rimangono una delle aree di crociera più belle e desiderate al mondo, offrendo un paradiso di natura incontaminata, spiagge bianche orlate di palme, villaggi storici e luoghi appartati ideali per il relax.

Related posts

Quanto costa una vacanza in yacht alle Bahamas?

Noleggiare uno yacht alle Bahamas è un sogno che può diventare realtà. Il costo del noleggio di uno yacht qui varia a... Leggi Tutto

Ricerca

Giugno 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

Luglio 2024

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
Size
Price

Compare listings

Compare

Compare experiences

Compare